SPIAGGE
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Greek English French Italian Russian
Swedish Polish

 

 

Teniamo a precisare, che tutte le spiagge di Tinos sono completamente libere.

 

"Aghios Fokas" (San Fokàs)

Η παραλία του Αγ. ΦωκάQuesta è la spiaggia più lunga di Tinos e una delle più belle, con dei tratti che variano lungo il percorso per tutta la sua lunghezza, che è considerevole. La si può raggiungere a piedi dalla città portuale, "Chora". Ci offre dei tratti sabbiosi o con ciottoli, mentre gli alberetti piantati lungo la costa offrono un po` d` ombra. Ci sono bar e ristoranti, stabilimenti turistici e ombrelloni, nonchè la possibilita di qualche sport acquatico come il “wind-surfing” e il pallavolo in uno stabilimento presso la piattaforma per gli elicotteri. La spiaggia di Aghios Focàs finisce ai piedi della collina preistorica di "Vriocastro" (Vrècastro), con una vista panoramica di Delos e Mykonos.

"Stavròs" (Santa Croce)

Η παραλία του ΣταυρούLa spiaggia di “Stavròs” si trova a poca distanza dalla città portuale verso ovest e fu un porto antico, come si vede dalle antiche colonne di marmo rimaste ancora lì. È il posto ideale per un bagno pomeridiano, per aver l`occasione di ammirare un bel tramonto. Su uno scoglio vicino al mare c`è la chiesetta di Stavròs e dietro di essa si trova una taverna minimale, per prendere l`ouzo, accompagnato da polipi freschi alla griglia e pesciolini a modo di “mezè”.

"Aghios Markos"(San Marco)

Η παραλία του Αγ. ΜάρκουDopo "Stavros", c`è la piccola spiaggia di "Aghios Markos", sotto una costa ripida e nascosta dietro l`omonima cappella, che si trova affiancata alla strada principale. Tra coccioli e scogli, si può fare una nuotata nelle acque limpide e sempre fresche. Questo luogo è proprio la scelta migliore, quando ci si deve riparare dai forti venti del nord.

"Kiònia"

Η παραλία των ΚιονίωνDopo la spiaggetta di "Aghios Markos" veniamo incontro alle spiagge di "Kiònia" e "Tsambià"; per quanto riguarda quell`ultima, si sa che abbia avuto il suo nome dal fiume storico di "Sampiàs" che trabocca proprio quì. Si tratta di una spiaggia con coccioli e alberetti che danno un po`d`ombra. Si trova proprio davanti al sito archeologico del “Santuario di Nettuno e Amfitrite”, con una vista panoramica di Syros. Ne segue una moltitudine di spiaggette facilmente raggiungibili a piedi e i più noti sono “Platia Ammos” e "Germanos" Sul lungomare c` è un sussedersi di ristoranti e piccoli insediamenti turistici con camere in affitto e piccoli alberghi.

"Aghios Sostis"

Η παραλία του Αγ. ΣώστηA qualche chilometro verso est dalla città portuale, esiste una serie di spiagge con vista panoramica meravigliosa verso Mykonos. La prima che si incontra si chiama Aghios Sostis, nominata da una chiesetta bellissima proprio su uno scoglio presso la spiaggia, risalente al 19o secolo. È protetta dai venti del nord e le acque non sono tanto profonde, un fatto che la rende ideale anche per le famiglie con bambini che possono tuffarsi dal molo.

"Laouti o Skylandar"

Questa spiaggia, insieme a quella vicina di "Aghia Kyriaki" è idonea per uso familiare perchè oltre il mare limpido e la sabbia, uno può anche fare il bagno di sole e pranzare nelle taverne e caffè-bar del lungomare vicino.

"Aghios Ioannis Porto"

Proseguendo verso est dalla spiaggia di "Agia Kiriaki", si incontra la spiaggia di "Aghios Ioannis Porto" (= porto di San Giovanni) che fu una volta un porticello vero e proprio. Adesso è una delle spiagge più belle e meglio frequentate di Tinos. Il proprio nome è dovuto alla capella su uno scoglio della spiaggia. Il mare quì è poco profondo e c`è l`ombra degli alberetti. La sabbia è scura e compatta. C`è un caffè-bar e ci sono degli ombrelloni a noleggio per i bagnanti.

"Pachià Ammos"

Solamente il nome che significa “spiaggia grassa” ci prepara a quel che incontriamo. Quì la sabbia è appunto scura, umida e sopratutto compatta, l`acqua marina è di un verde-blu intenso e le colline di sabbia ci ricordano il deserto. Oltre una bella nuotata, si può fare dello sport da spiaggia.

"Lychnaftià"

Lungo la strada di "Triandaros"-"Dyo Choria" incontriamo l`incrocio per l`insediamento di "Lychnaftià", con l`omonima spiaggia con tanti ciottoli coloratissimi e ricca vegetazione. Nell`estremità sud della spiaggia ci sono dei scogli concavi che offrono dell`ombra ai bagnanti. Le acque azzurre sono sempre fresche e l`isola di Mykonos sembra alquanto vicina. "Lychnaftià" si può raggiungere anche partendo dalla spiaggia di “Aghios Ioannis Porto”.

"Santa Margarita"

Dopo il villaggio di "Potamià", discendiamo verso la spiaggia di "Santa Margherita". Si tratta di una spiagetta con sabbia finissima e alcuni scogli. Il suo nome lo deve all`omonima chiesetta Cattolica del luogo. Il fatto che non attrae tanta gente, la rende idonea per quelli che desiderano un posto quieto e quasi privato.

"Livada"

Η παραλία της ΛιβάδαςÈ una località singolare che si raggiunge seguendo la strada (solo parzialmente asfaltata) che inizia dai villaggi "Stenì” e “Myrsìni". Il paesaggio naturale che attraverseremo è unico, con un torrencello che sbocca verso il mare, formando una specie di laghetto circondato da scogli di forme arrotondate, a causa del vento forte e le onde marine. Quando è calma, la spiaggia è interessante con tanti ciottoli colorati, che continuano anche dentro le acque marine, le quali, però, diventano all`improviso molto profonde. Come nella spiaggia seguente di "Kolymbithra", quando tira il vento del nord, le onde sono alte, conferendo all`ambiente un`aria esotica. È consigliabile esplorare i dintorni sotto l`ombra delle querce e fotografare il tutto.

"Kolybithra"

ΚολυμπήθραArrivando all`incrocio della strada provinciale che porta a "Kòmi", possiamo prendere la strada sulla nostra destra per raggiungere la spiaggia di "Kolybithra" (=battezzatorio). Dopo aver attraversato una piccola pianura con tanti prati coltivati e circondati di stoppie, arriviamo alle due spiagge di "Kolybithra", che sono due insenature gemelle fronteggiate dall`isoletta rocciosa di nome "Drakonisi". Proprio davanti alle due spiagge, incontriamo una specie di laghetto, con tante anatre, tartarughe ed animali vari, che si trova proprio dinanzi alla prima delle due "Kolybithre". Tale laghetto è sotto prottezione ambientale, a causa della sua fauna. La più grande delle due insenature è bella e sabbiosa ma quasi sempre deserta, perchè esposta ai venti del nord. Quella più piccola, invece, è sempre ben frequentata perchè idonea per lo sport da spiaggia ed è munita anche di ombrelloni con appositi sdrai a noleggio. Sulla scogliera sovrastante c`è una piccola taverna e nel lato opposto si può fare la doccia con acqua dolce. C`è anche uno stabilimento di villeggiattura, costruito dalle suore Orsoline, che adesso appartiene ai frati Cattolici di “Scuola Leòndios” di Atene.

"Aghios Romanòs"

È situata nella costiera meridionale dell`isola e fu abitata solamente negli anni ´80 quando è sorto un piccolo insediamento di cassette di vacanza. Quì si può ammirare la vista panoramica del Mar Egeo e dell`isola vicina di Syros. La lunga spiaggia è ombrosa e la sabbia è finissima. Nella sua estremità, c`è un porticello con l`omonima cappella di “San Romano”. Verso ovest si trova un`altra spiaggia deserta che si chiama "Apigania" con acque turcose, la quale si raggiunge solamente tramite un piccolo sentiero. Quì occorre portarsi dietro dell`acqua insieme ad un ombrellone da spiaggia per fare il bagno, perchè le attrezzatture balneari mancano.

"Aghios Petros"

Questa è la prima di tre spiagge vicino al villaggio di "Kardianì", (insieme a "Kalivia" e "Ormos Giannaki"). Nel bel mezzo di questa spiaggia, costruita su uno scoglio, c`è l`omonima chiesetta Cattolica di San Pietro (datata nel 16o secolo), la quale separa la spiaggia in due parti. Quì, durante la Seconda Guerra Mondiale e precisamente nel 30/09/44, gli invasori tedeschi tentarono di sbarcare via mare ma sono stati respinti. Oggi, si può godere di una spiaggia tranquilla, con sabbia chiara finissima e acque limpide.

"Ormos Giannaki"

Questa spiaggia si trova nella costiera del bel villaggio di "Kardiani", che è letteralmente appiccicato sulla collina. Oltre la strada asfaltata che collega detta spiaggia al villaggio sovrastante, c`è anche l`antica strada rivestita di lastre di marmo, che si può prendere per fare una passeggiata. La spiaggia di Giannaki è idonea per le famiglie che troveranno della sabbia coi ciottoli e delle taverne dove si mangia il pesce. Oltre questa spiaggia, c`è un`altra verso Est che si chiama "Kalyvia", dove regna la quiete tra gli alberetti vicino al lungomare.

"Ormos Ysternìon"

ΙστέρνιαÈ la scala marina del villaggio di Ysternia, da dove una volta si svolgeva l`esportazione del marmo delle cave adiacenti su navi sovracariche. Oggi è diventata un insediamento balneare con una bella spiaggia e tante case, taverne e caffè costruiti negli ultimi decenni. Oltre la spiaggia menzionata c`è anche quella di "Skinaki" che è alberata, ricca di sabbia e prottetta dai venti del nord.

"Malì"

ΜαλίSulla costa nord-ovest di Tinos c`è un golfo pittoresco amato dai turisti, dove alcuni abitanti costruirono recentemente delle casette di vacanza approffittando dalla strada che fu costruita collegandola al villaggio di "Marlas". In questo ambiente piacevole, con vista verso la costiera dell`isola di Andros, è consigliabile fare una passeggiata e una nuotata nella spiaggia dotata di ciottoli bianchi e acque azzurre.

"Pànormos"

Παραλία ΠανόρμουSi tratta di un vecchio porto di Tinos che è connesso a “Pyrgos”e ha dato anche il nome al distretto del villaggio. Di fronte all`insenatura, c`è l`isoletta rocciosa di "Planìtis" (pianeta) con il faro storico. Ci sono diverse belle spiagge nelle vicinanze di Pànormos, ma quella che è un`estensione del porticello è la più interessante con un laghetto con anatre e tartarughe, che si presta anche per fare il bagno. La cittadina portuale si distingue per le sue osterie che offrono pesce fresco e altre specialità locali. Altre spiagge sono, Aghia Thalassa (Mar Santo), che si trova sulla sinistra del porticello, con acque sempre calme, perchè prottetta dai venti dal nord, e sabbia dorata. Sulla destra invece, a un chilometro di distanza, cè la spiaggia estesa di “Ròchari” che è una sabbiosa spiaggia libera e dispone di beach-bar e doccia alla portata di tutti.

Παραλία Αγ. Φωκά

Παραλίες Τήνου και χωρητικότητα ακτών